Ottimizzazione siti web

Consigli SEO per ottimizzare il tuo sito web e posizionarti sui motori di ricerca.

Il tuo sito web aziendale è online ormai da tempo ma non ottieni risultati?

Il traffico verso le varie pagine è scarso e fatichi a generare conversioni?

La visibilità della tua azienda non ha subito miglioramenti?

Se riscontri queste problematiche, allora significa che il tuo spazio online non è adeguatamente ottimizzato e forse è bene pensare ad un restyling del sito web.

In questo articolo parliamo di come ottimizzare un sito web professionale per migliorare le prestazioni e ottenere maggiore visibilità.

Indice

L’ottimizzazione di un sito web richiede tempo, costanza e competenze specifiche. Solo così si può ottenere un miglioramento delle prestazioni.

ottimizzare sito web consigli seo alkimedia seo agency

Ottimizzare un sito web: cosa significa?

L’ottimizzazione di un sito web riguarda l’insieme di tutte le attività volte a migliorare le prestazioni delle singole pagine, al fine di ottenere maggiore visibilità, aumentare il traffico e generare conversioni.

Lo scopo ultimo di un sito web aziendale, infatti, è quello di riuscire ad intercettare nuovi utenti appartenenti al target da convertire in potenziali clienti.
Di conseguenza, l’attività di ottimizzazione sarà orientata a fornire tutti gli strumenti necessari per raggiungere il pubblico di riferimento, spingerlo ad approfondire l’offerta aziendale e ad entrare in contatto con la tua attività.

Perché ottimizzare un sito web?

Ad oggi avere un sito web professionale è un requisito indispensabile per il successo di qualsiasi attività.

Ma a cosa serve realizzare un sito web se poi non risulta visibile sui motori di ricerca?

Devi sapere che per ottenere risultati concreti non basta semplicemente ‘essere presenti online’, ma bisogna farlo in modo efficace! Un sito web non adeguatamente progettato e ottimizzato non costituisce soltanto uno spreco di tempo e denaro, ma può portare un ritorno negativo alla tua attività in termini di immagine e reputazione.

Per questo motivo è importante investire risorse per rendere la tua presenza online il più efficace possibile. In particolare, ottimizzare il tuo sito web ti aiuterà a:

  • Guadagnare maggiore visibilità
    Un sito web adeguatamente ottimizzato ha maggiori possibilità di raggiungere un buon posizionamento sui motori di ricerca.
    L’obiettivo di Google è quello di fornire le migliori risposte possibili alle esigenze dei propri utenti. Per questo motivo, il motore di ricerca premia i siti web che presentano ottime prestazioni dal punto di vista tecnico e dei contenuti, inserendoli tra i primi risultati mostrati in seguito ad una ricerca.
    Apparire in prima pagina su Google ti permetterebbe di accrescere notevolmente la visibilità della tua azienda e di raggiungere un pubblico estremamente ampio.
  • Intercettare nuovi utenti appartenenti al target di riferimento
    Effettuare un lavoro di ottimizzazione in ottica SEO sulle pagine del tuo sito web ti permetterà di intercettare potenziali clienti interessati alla tua offerta.
    Individuando le corrette parole chiave associate ad uno specifico intento di ricerca, infatti, avrai la possibilità di comparire tra i risultati suggeriti di Google quando gli utenti cercano informazioni dettagliate riguardo il tuo settore di attività.
    In altre parole, in questo modo i tuoi investimenti saranno orientati nei confronti di soggetti che hanno già manifestato uno specifico bisogno legato alla tua nicchia di riferimento.
  • Migliorare l’immagine aziendale
    Non scordarti che il sito web aziendale rappresenta il biglietto da visita della tua attività e contribuisce a definire la percezione che il pubblico ha di te. Di conseguenza, investire risorse per migliorare le prestazioni del tuo spazio online e creare contenuti di valore ti permetterà di fornire un’esperienza di qualità agli utenti, con conseguenti effetti positivi sulla tua immagine.
    Inoltre, apparire tra i primi risultati di ricerca su Google contribuisce ad incrementare la tua reputazione e credibilità.
  • Raccogliere nuovi contatti e fidelizzare i consumatori
    Il sito web è anche un importante canale di comunicazione per parlare della tua azienda e gestire la relazione con i potenziali clienti. In particolare, è uno degli strumenti più importanti nell’attività di lead generation: inserire contenuti freschi, originali e adeguatamente ottimizzati ti aiuterà a coinvolgere l’utente e spingerlo a lasciare i propri dati.

Come ottimizzare un sito web?

A questo punto la domanda sorge spontanea: come ottimizzare un sito web?

Per migliorare le prestazioni di un sito internet è necessario ricorrere alla SEO.

La Search Engine Optimization comprende l’insieme di attività volte ad ottimizzare le pagine di un sito web con l’obiettivo di incrementare il posizionamento sui motori di ricerca e aumentare la visibilità.

Si tratta di una materia molto complessa, che richiede competenze specifiche e aggiornamento costante. Google e gli altri motori di ricerca, infatti, definiscono il posizionamento dei siti web attraverso una serie di algoritmi che vengono aggiornati periodicamente. I parametri in base ai quali operano questi algoritmi – definiti ‘fattori di posizionamento’ o ‘fattori di ranking’ – sono numerosi e in continua evoluzione.

Nello specifico, l’ottimizzazione del tuo sito web può riguardare tre grandi aree:

  • SEO tecnica
  • SEO on-page
  • SEO off-page

Per migliorare le perfomance di un sito web è necessario elabora una strategia SEO efficace.

ottimizzare sito web seo alkimedia web agency

A) SEO Tecnica

Per migliorare le prestazioni del tuo sito web è importante che questo sia ottimizzato dal punto di vista tecnico. Si parla di SEO tecnica in riferimento a tutti gli interventi orientati a rendere un sito web performante, usabile e fruibile nel modo più rapido e sicuro possibile.

In particolare, un sito adeguatamente ottimizzato dal punto di vista tecnico deve:

  • essere correttamente indicizzato
  • essere veloce
  • essere responsive

1) Indicizzare un sito web

l primo passo per ottimizzare il tuo sito web e ottenere maggiore visibilità è rendere le pagine accessibili agli utenti quando navigano su internet.
Per fare ciò è necessario indicizzare il sito web, ossia bisogna fare in modo che le pagine siano inserite nell’ ‘indice’ dei contenuti conosciuti da Google e associate a specifiche parole chiave inerenti la tua attività. In questo modo il motore di ricerca potrà ‘catalogare’ correttamente il tuo sito web ed inserirlo tra i risultati proposti in seguito ad una ricerca.

Generalmente l’indicizzazione di un nuovo sito web avviene in modo automatico, ma è possibile agire per facilitare e ridurre le tempistiche legate a questa operazione. Per approfondire l’argomento, leggi il nostro articolo in cui spieghiamo come indicizzare un sito web.

2) L’importanza di un sito web veloce

Un altro aspetto tecnico molto importante nella realizzazione di un sito web aziendale è la velocità di caricamento delle pagine.

Perché è importante avere un sito web veloce?

Abbiamo dedicato un articolo a questo argomento, che è fondamentale affrontare se vuoi migliorare le prestazioni del tuo sito web.

Un sito web lento, infatti, è destinato ad ottenere scarsi risultati, in quanto:

  • Può causare la perdita di potenziali clienti
    Alle persone non piace aspettare! Se il tuo sito web richiede troppo tempo per il caricamento delle pagine, i visitatori saranno annoiati e quindi lo abbandoneranno.
  • Ha effetti negativi sulla user experience
    Un tempo di caricamento eccessivamente lungo può pregiudicare l’intera esperienza di navigazione. Ciò avrà un impatto negativo sul ricordo che i consumatori hanno della tua azienda e, quindi, sulla tua immagine.
  • La velocità di caricamento delle pagine è un importante fattore di ranking.
    Minore sarà il tempo richiesto al tuo sito web per presentare i propri contenuti, migliore sarà la posizione che Google gli attribuirà nella sua SERP (cioè la pagina dei risultati di ricerca).

3) Un sito web ottimizzato è mobile-friendly

Un sito web adeguatamente ottimizzato è anche un sito web responsive. Ciò significa che gli utenti devono essere in grado di navigare sulle varie pagine da diverse tipologie di dispositivi.

Questa caratteristica è fondamentale per il posizionamento sui motori di ricerca da mobile. Devi sapere che per la navigazione da cellulare Google elabora una SERP differente, andando a privilegiare elementi quali, appunto, la responsività.
Considerando che ad oggi gran parte delle ricerche viene effettuata tramite smartphone, avere un sito web mobile-friendly è fondamentale!

4) La qualità della user experience

Per riuscire a migliorare le performance del tuo sito, aumentare il traffico sulle varie pagine e generare conversioni è importante che tutte le pagine siano ottimizzate in termini di user experience.
Se gli utenti sono coinvolti nell’esperienza di navigazione, allora saranno maggiormente predisposti a trattenersi sul sito web ed entrare in contatto con la tua azienda. La qualità della user experience, inoltre, è diventata un fattore di ranking molto importante per guadagnare un buon posizionamento sui motori di ricerca.

Se vuoi approfondire l’argomento e sapere come migliorare la user experience del tuo sito web, leggi il nostro articolo a riguardo!

B) SEO On-page

Dopo aver migliorato le prestazioni del tuo spazio online dal punto di vista tecnico, è necessario concentrarsi sugli elementi interni alle pagine. Si parla di SEO OnPage per indicare l’insieme di attività di ottimizzazione che impattano sui singoli contenuti del sito web.

Quali sono gli elementi principali su cui focalizzare l’attenzione?

1) L’intento di ricerca

Il primo passo per ottimizzare gli elementi interni del tuo sito web è identificare l’intento di ricerca legato alle parole chiave per cui vuoi posizionare la tua pagina.

Il search intent è semplicemente la ragione che spinge una persona ad effettuare una ricerca su Google, digitando uno specifico insieme di parole.

Per individuarlo, prova a chiederti:
Qual è il bisogno che voglio soddisfare?
Quali sono le domande a cui voglio dare risposta?
Qual è la necessità manifesta chi cerca queste parole?

Questo processo ti aiuterà a creare contenuti rilevanti che incontrano le specifiche esigenze degli utenti, requisito fondamentale per scalare la prima pagina di Google.

2) Contenuti di qualità in ottica SEO

Un altro elemento decisivo quando si parla di ottimizzazione on-page è la qualità dei contenuti.  Se vuoi coinvolgere gli utenti e incentivarli a continuare la navigazione, allora devi fare in modo che possano trarre valore dall’esperienza vissuta sul sito web.

Per questo motivo, è fondamentale che i tuoi contenuti siano unici, originali e costantemente aggiornati. Considerando che l’obiettivo di Google è fornire il miglior servizio possibile ai propri utenti, ripiegare su contenuti superficiali o addirittura copiati può essere deleterio in termini di performance.

Per raggiungere un buon posizionamento nella SERP, però, non basta semplicemente scrivere testi interessanti o scegliere immagini originali. Tutti questi elementi, infatti, devono essere ottimizzati così da poter essere facilmente fruibili dagli utenti e correttamente indicizzabili dai motori di ricerca.

Vediamo qualche consiglio per ottimizzare i contenuti delle tue pagine web:

  • organizza i testi in brevi paragrafi, adeguatamente formattati con grassetti, corsivi ed elenchi puntati – questa operazione faciliterà la lettura;
  • cerca di inserire le parole chiave in modo naturale all’interno dei testi, nei titoli e nei sottotitoli;
  • utilizza immagini significative, di ottima qualità e con un peso ridotto.

Coniugare la qualità e l’efficacia dei contenuti non è semplice. La SEO Copywriting (ossia l’arte di creare contenuti accattivanti e, allo stesso tempo, coerenti con gli intenti di ricerca) è una materia molto complessa che, per risultare veramente efficace, deve essere inserita in modo coerente all’interno di una content strategy.

3) Utilizzo delle keyword

Ormai ti sarà chiaro che la scelta delle parole chiave è fondamentale per posizionare correttamente una pagina web. Altrettanto importante è saper utilizzare in modo strategico le keyword, inserendole adeguatamente all’interno delle singole pagine.
Questo aiuterà Google a ‘classificare’ correttamente i contenuti, così da poterli mostrare nella SERP in risposta ad una specifica query (cioè le parole/frasi digitate dagli utenti per cercare informazioni riguardo ad un determinato argomento).

In particolare, gli elementi che è importante ottimizzare a questo scopo sono:

  • Il Title, cioè il titolo della pagina che appare nella SERP di Google. Questo deve essere breve, incisivo e contenere assolutamente la parola chiave per cui si vuole posizionare il contenuto
  • La Meta description, ossia la descrizione che appare sotto il titolo della pagina. Questo elemento non rappresenta un fattore di ranking per Google, ma è comunque molto importante in quanto contribuisce a comunicare al motore di ricerca di cosa tratta la pagina e ad invogliare gli utenti a visitare il sito web. Di conseguenza, deve essere un testo breve e accattivante, in grado di attirare l’attenzione e suscitare interesse.
  • L’alt text – o testo alternativo – è una stringa di testo che descrive un’immagine, così da rendere il contenuto più accessibile. Questo elemento, però, assume importanza anche in termini di posizionamento quando si parla di ottimizzazione delle immagini in ottica SEO. Affinché sia efficace, il testo alternativo deve essere breve, chiaro, preciso e riprendere la keyword principale della pagina.

4) Link interni

Infine, un ultimo fattore molto importante da considerare quando si parla di ottimizzazione on-page è la linking interna. Con questo termine si indicano i collegamenti ipertestuali tra due contenuti presenti all’interno dello stesso sito web.

L’obiettivo dei link è quello di permettere all’utente di ampliare le conoscenze in merito all’argomento trattato. Allo stesso tempo aiutano Google a scansionare, indicizzare e posizionare nuovi contenuti.

Se gestita correttamente, l’attività di linking interna permette di:

  • aumentare la visibilità di specifiche pagine considerate strategiche;
  • orientare la navigazione degli utenti secondo i propri obiettivi;
  • aumentare il tempo di permanenza sul sito.

Nello specifico, i collegamenti ipertestuali risultano efficaci solo se:

  • sono posizionati correttamente all’interno delle pagine, in corrispondenza dei punti in cui l’utente potrebbe necessitare di ulteriori approfondimenti;
  • creano una corretta associazione tra il ‘title’ (cioè la descrizione del link) e il contenuto di destinazione.

C) SEO Off-page

Le prestazioni di un sito web sono influenzate anche da elementi esterni ad esso, che rientrano nell’ambito della SEO off-site. Questa riguarda prevalentemente il backlinking, ossia la gestione dei link provenienti da altri siti (definiti link in entrata).

In generale, essere linkati da pagine esterne è molto importante per l’ottimizzazione di un sito web, in quanto contribuisce ad aumentare la visibilità e a rendere il contenuto più ‘autorevole’ agli occhi di Google.

Ma bisogna prestare attenzione: non tutti i link sono di valore per il tuo sito web! Infatti, è importante valutare:

  • la credibilità del collegamento, che deve provenire da un sito autorevole e affidabile;
  • la qualità del collegamento, che deve provenire da un contenuto pertinente e di qualità.

Ottenere dei link in entrata provenienti da siti web non affidabili è sconsigliato, in quanto andrebbe ad avere effetti negativi sull’immagine percepita non solo dagli utenti, ma anche dai motori di ricerca e, quindi, sul posizionamento in SERP.

Misurare le performance del tuo sito web è fondamentale per comprendere su quali elementi focalizzare la tua strategia SEO.

ottimizzazione siti web perfromance alkimedia seo agency

Come misurare le prestazioni del tuo sito web?

Una volta che hai compreso quali sono gli elementi cruciali da considerare per l’ottimizzazione di un sito web, è importante che tu sappia come misurare le performance delle singole pagine.

Avere a disposizione dei dati per valutare le prestazioni del tuo spazio online è fondamentale per capire su quali elementi concentrare la tua attenzione. In questo modo potrai orientare al meglio i tuoi investimenti, pilotando le risorse per migliorare i fattori più critici.

Web Analytics e Google Analytics

La web analytics fa riferimento all’insieme di strumenti e tecniche utilizzate per analizzare il comportamento degli utenti all’interno di una pagina web.

In questo contesto, uno degli strumenti più conosciuti e utilizzati è Google Analytics. Si tratta di un tool gratuito che fornisce una serie di statistiche basate su dati concreti, utili a valutare le prestazioni di un sito web. Nello specifico, questo servizio permette di monitorare il numero di visitatori che accedono al tuo sito, valutare il traffico e le conversioni, nonché individuare le pagine che suscitano più interesse.

Comprendere come si comportano gli utenti, quali sono i contenuti che preferiscono e su quali pagine si soffermano maggiormente è fondamentale per identificare i punti di debolezza del tuo sito web e strutturare l’attività di ottimizzazione.

User engagement

Un altro parametro estremamente importante da monitorare è il coinvolgimento degli utenti (user engagement), che misura l’interesse mostrato dai visitatori nei confronti delle singole pagine, sotto forma di interazioni.

Le metriche utili a misurare questo fattore sono:

  • Le pagine per sessione
    Questo indicatore misura il numero di pagine visualizzate da un utente prima di interrompere la navigazione.
  • La frequenza di rimbalzo
    La frequenza di rimbalzo o tasso di bounce rate indica la percentuale di visitatori che si limitano a visitare unicamente la pagina su cui sono atterrati e, successivamente, abbandonano il sito.
  • Il Click Through Rate
    Il CTR è un indice che esprime il rapporto tra i click e le impression. In breve, questo parametro mette a confronto le visite ricevute dal tuo sito web con il numero di volte in cui questo viene visualizzato nella SERP.

La frequenza di rimbalzo e le pagine per sessione sono delle metriche fornite da Google Analytics. Si tratta di indicatori molto importanti da monitorare, in quanto permettono di capire quali contenuti sono considerati interessanti e quali, invece, spingono i visitatori ad interrompere la navigazione.

Elementi tecnici: come misurarli?

Uno dei parametri più importanti utilizzati da Google per valutare le performance di un sito web è la qualità dell’esperienza di navigazione.
A questo proposito, il motore di ricerca ha introdotto una serie di metriche – definite Core web vitals – funzionali a valutare l’esperienza reale degli utenti all’interno di una pagina web, espressa in termini di velocità di caricamento, interattività e stabilità visiva.

Se vuoi approfondire l’argomento e scoprire alcuni strumenti utili per misurare le prestazioni del tuo sito (come, ad esempio, PageSpeedInsight), leggi il nostro articolo sui Core web vitals.

Agenzia SEO & ottimizzazione siti web

Come avrai compreso, il processo di ottimizzazione di un sito web non è per niente semplice. Al contrario, per ottenere buoni risultati sono necessarie competenze specifiche legate al web design, alla SEO e al content marketing.

In questo caso, il ‘fai da te’ non è la soluzione giusta: si tratta di un’attività che, oltre a conoscenze specifiche, richiede molto tempo e risorse. Se non si è professionisti del settore, agire in autonomia significa sprecare ore di lavoro con il rischio di non ottenere i risultati sperati.

Alla luce di ciò, l’ideale è rivolgersi ad una web agency specializzata nell’ottimizzazione di siti web e posizionamento sui motori di ricerca. Prima di metterti alla ricerca del giusto professionista a cui affidare il tuo sito web, però, è importante che tu sia in grado di valutare correttamente il servizio che ti viene offerto.

SEO & SEA: posizionamento naturale o a pagamento?

Raggiungere i primi posti tra i risultati di ricerca di Google è l’obiettivo di tutti siti web e la promessa che ti farà qualsiasi agenzia SEO.
Prima di prendere una decisione, però, è importante porsi una domanda: come voglio raggiungere questo obiettivo?

Devi sapere che esistono servizi a pagamento che offrono la possibilità di collocare il tuo sito web tra i primi posti nella SERP di Google.

Si definisce SEA (Search Engine Advertising) l’attività che consiste nel creare annunci per comparire tra i risultati di ricerca a pagamento.

Ricorrendo a questa soluzione avrai la possibilità di raggiungere in breve tempo un buon posizionamento all’interno dei motori di ricerca e, quindi, visibilità immediata.
Questo risultato, però, durerà solo fino a quando avrai risorse da investire; una volta terminato il budget, infatti, l’annuncio sparirà.
Inoltre, quando si ricorre a strumenti a pagamento, i motori di ricerca sono obbligati ad informare gli utenti che ciò che stanno vedendo è un’inserzione; di conseguenza, di fianco al nome del tuo sito apparirà la dicitura ‘annuncio’. Questo potrebbe scoraggiare i visitatori nell’approccio con il tuo sito web e avere un ritorno negativo in termini di immagine.

Al contrario, lo scopo della SEO è quello di raggiungere un posizionamento naturale sui motori di ricerca. Questo termine si utilizza per indicare un sito web che riesce a inserirsi nella SERP di Google grazie alla qualità delle sue prestazioni, che rispondono ai requisiti richiesti dal motore di ricerca.

Riuscire a scalare la classifica di Google in modo organico richiede molto tempo, impegno e competenze specifiche. A differenza della SEA, questa soluzione permette di ottenere risultati permanenti nel medio-lungo periodo.
Inoltre, è importante considerare tutte le attività legate alla SEO sono finalizzate ad ottenere un miglioramento continuo delle prestazioni dei siti web. Seguire questo approccio ti darà la possibilità di avere uno spazio online efficace e costantemente aggiornato secondo i più recenti standard di qualità.

Rivolgersi ad una web agency che fornisca i servizi di assistenza, gestione e manutenzione è molto importante per ottenere risultati nel lungo periodo.

ottimizzazione siti web assistenza seo agency alkiemdia

Assistenza, manutenzione e gestione siti web

Come già approfondito in precedenza, l’attività di ottimizzazione di un sito web non si riduce ad un singolo intervento. Al contrario, si tratta di un processo complesso che richiede una continua e costante implementazione.

Per questo motivo, ti consiglio di rivolgerti ad un’agenzia di comunicazione che offra servizi di assistenza, gestione e manutenzione di siti web. Una volta che le tue pagine saranno finalmente online, affinché queste rimangano efficienti nel tempo è necessario effettuare una serie di aggiornamenti periodici dal punto di vista tecnico e dei contenuti.

Avere a disposizione dei professionisti che ti possano supportare in questa attività è molto importante per riuscire a ottenere risultati permanenti nel tempo in termini di posizionamento, visibilità e conversioni. 

Realizzazione di un sito web ottimizzato: come partire con il piede giusto

Se non hai ancora realizzato il tuo sito web aziendale e stai cercando la giusta web agency a cui rivolgerti, allora presta attenzione a questo particolare molto importante.

Prima di confermare la tua scelta, assicurati che l’attività di ottimizzazione sia parte integrante del processo di progettazione del tuo sito web fin dalle prime fasi. In parole povere, al termine del lavoro è bene che la tua web agency ti fornisca un sito web già correttamente ottimizzato in ottica SEO e in termini di user experience.

Può accadere che alcune agenzie di comunicazione considerino questi due servizi distintamente. Quindi, una volta realizzato il sito web, potrebbero richiederti un ulteriore investimento per la fase di ottimizzazione.
Si tratta di una situazione sicuramente poco piacevole in quanto, oltre a dover impiegare nuove risorse, sarà necessario molto più tempo per raggiungere i risultati sperati e questo potrebbe farti partire in svantaggio rispetto alla concorrenza.

Alkimedia è una web agency a Lecco che si occupa della realizzazione di siti web aziendali già correttamente ottimizzati in ottica SEO, per aiutarti a scalare la prima pagina di Google e guadagnare un buon posizionamento sui motori di ricerca.

La nostra agenzia offre anche un servizio di assistenza, gestione e manutenzione del tuo sito web.

Articolo aggiornato il 22/11/2022

Tags: , , , ,